mercoledì 4 settembre 2013

Ravioloni di scampi con caviale di melanzana e gamberi viola

L'ultima settimana di mare, ad agosto, non ci ha regalato giorni bellissimi. O meglio, non la classica giornata soleggiata e dal tramonto affascinante da godersi in spiaggia, con i piedi ancora insabbiati e un cocktail fresco per le mani. Verso sera arrivava sempre un gran temporale, con tanto di lampi, fulmini, saette (davvero eh!). Per cui ci si chiudeva un po' in casa e si preparava una bella cena di consolazione.
Abbiamo usato scampi medi e piccoli e gamberi viola tipici della Liguria, ma andate in pescheria, fatevi consigliare dal pescivendolo qualcosa di fresco e nostrano, anche pesce azzurro. Poca spesa, tanta resa (oltre che gusto e salute!).

Ingredienti (4 pers.):
300gr di farina
3 uova

4 gamberi viola
400gr di scampi
1 melanzana grande
timo e basilico
2 spicchi d'aglio
olio evo
vino bianco
sale e pepe







Preparazione:
cominciate impastando le uova e la farina con un pizzico di sale, prima in una ciotola, poi sul tavolo da lavoro. Finché la palla non sara liscia e omogenea. Quindi coprite con la pellicola e fate riposare.
Bucherellate con una forchetta la melanzana e mettetela in forno ventilato a 180° finché non sarà raggrinzita (circa 45 min). Una volta pronta privatela della pelle e spezzettatela in una ciotola; aggiungete sale, pepe, olio e timo.
Intanto pulite gli scampi, aiutandovi con una forbice e radunando i carapaci in una pentola ampia (dove farete poi cuocere i ravioli). Fate la stessa operazione con i gamberi, avendo sempre cura di incidere il dorso per estrarre l'intestino (se non esce togliendo la testa). Quindi aggiungete un litro e mezzo d'acqua e mettete sul fuoco a fiamma bassa, calcolando circa mezzora dal bollore. Una volta pronto, filtratelo.
Preparate un soffritto con gli spicchi d'aglio privati del germe intero, aggiungetevi 1/3 circa del caviale di melanzana e allungate con un mestolo di fumetto di pesce.
Tirate la sfoglia, ricavatene delle strisce e segnate i ravioli prima di posizionare il ripieno, così da avere un'idea generale del risultato. Quindi mettete per ciascun raviolo un cucchiaino di caviale di melanzane e uno scampo crudo. Lasciate un bordo laterale, così che potrete passarvi un dito umido prima di posizionare la seconda sfoglia e chiudere. Sigillate bene, senza lasciare aria nel ripieno, creando un bordo decorativo con la forchetta. Metteteli a cuocere nel fumetto di pesce al quale avrete aggiunto l'acqua necessaria. Quindi, all'ultimo, aggiungete al sugo i gamberi viola, assieme con gli scampi e la melanzana avanzata; sfumate con poco vino bianco e, infine, saltateci i ravioli per un paio di minuti, completando con il basilico. Impiattate e terminate con un filo di olio extravergine.


Noi abbiamo resistito al temporale, godendoci questo piatto sul balcone, con vino bianco e candele, durante un acquazzone di fine estate.

Con questa ricetta partecipo al contest ''Pastissima'' di chezuppa.it










4 commenti:

  1. Buonissimi! Oggi mi sono data anche io ai ravili, tu pensa la coincidenza. Io li ho fatti con melanzane e pesce spada. ^_^ Buonissima anche la tua versione ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi intriga la tua ricetta, spero di provarla presto :)

      Elimina
  2. Splendida e molto suggestiva. Ti immagino, bella come sempre e contornata da quell'alone goloso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre tanto (troppo) amore. Grazie di tutto :)

      Elimina

Fammi sapere cosa ne pensi!