sabato 28 febbraio 2015

Treccine di pan brioche, cedro e fiocchi di sale

Libro della settimana: Un filo d'olio, di Simonetta Agnello Hornby
E' ancora febbraio e io ho una gran voglia di biancomangiare.



Ingredienti:
150gr manitoba
190gr farina ''00''
50gr zucchero
4gr sale
1 bustina di lievito istantaneo
140ml latte intero
60gr burro
2 uova



1 cedro (scorza)
30gr zucchero di canna
un cucchiaino sale in fiocchi
un bicchierino Grand Marnier







Preparazione:
prelevare la scorza del cedro con un pelapatate e frullarla con lo zucchero di canna e il Grand Marnier. Lasciare riposare.
Impastare le polveri in una ciotola e, separatamente, i liquidi. Unire i due composti e lavorare energicamente e velocemente. Porzionare l'impasto creare delle treccine. Cospargerle con la scorza di cedro e i fiocchi di sale e infornare a 180° per 20' circa.









domenica 22 febbraio 2015

Pollo affogato nella Guinness

Quando i pensieri, le preoccupazioni, le ferite e i mal di testa si accumulano, bisogna fare un passo indietro, versarsi un calice di vino e sedersi in disparte a prendere fiato, osservando quel groviglio che prima o poi si dovrà sciogliere. Il mio balsamo è la cucina.

Ingredienti:
8 sovracosce di pollo
50ml di birra Guinness
2 spicchi d'aglio
chiodi di garofano, peperoncino secco intero, cannella (stecca)
sale affumicato (facoltativo)
pepe nero
olio evo
brodo di carne q.b.





Preparazione:
sgrassate il pollo, senza privarlo della pelle, tamponatelo con carta assorbente dopo averlo lavato, quindi adagiatelo in una bowl dove stia piuttosto stretto. Aggiungete gli spicchi d'aglio privati dell'anima, il peperoncino spezzato, i chiodi di garofano, un pezzetto di cannella, sale affumicato e una macinata generosa di pepe nero. Affogate con la birra, chiudete con la pellicola e lasciate marinare in frigorifero per 6 ore.
Portate a temperatura ambiente il pollo (circa un'ora), ungete una padella con poco extravergine, soffriggete brevemente gli spicchi d'aglio e scartateli. A fuoco alto rosolate il pollo, dopo averlo fatto sgocciolare, dalla parte della pelle, quindi giratelo e coprite con la birra filtrata dagli aromi. Lasciate che evapori, facendo cuocere a fuoco lento. Aggiungete brodo quanto basta per terminare la cottura. Quando sarà pronto, alzate nuovamente la fiamma e fate rosolare ancora qualche minuto sulla pelle.
Servite con una Guinness gelata.





mercoledì 14 gennaio 2015

Boeuf bourguignonne per far pace con il mondo

Ormai da mesi non pubblico ricette e mille potrebbero essere le scuse più o meno valide (tipo che nella mia nuova mini home ci sono piastre elettriche e niente forno -no, nemmeno microonde!-), però è stato anche un succedersi di eventi, di cambi di direzione e di impegni che mi hanno allontanata un po' dai fornelli.
Tranquilli, però, ho continuato ad accettare inviti a cena in ottimi ristoranti, trattorie, osterie tipiche e agriturismi, senza smettere di amare il cibo nemmeno per un secondo.
Questa ricetta è stata ispirata dall'inverno, dalla voglia di cotture lunghe che coccolano la casa per ore con loro profumi, dal film con il quale tutto è iniziato e dalla pausa pranzo passata in un accogliente bistrot del centro storico a mangiare club sandwich leggendo di cibo, di passioni e di tavole attorno a cui si riuniscono le persone a cui vogliamo bene.

Ingredienti:
800gr di carne di manzo, metà noce e metà cappello del prete
100gr di pancetta tesa (una fetta)
300gr di sedano, carota e cipolla
300gr di funghi misti freschi
1 litro di vino rosso (ognuno può usare ciò che vuole, basta che sia buono, autentico e corposo, io ho scelto un Barbaresco)
2 spicchi d'aglio
2 foglie d'alloro
olio evo
brodo di carne q.b.
farina q.b.
sale e pepe





Preparazione:
In una casseruola che puoi metterete in forno, fate rosolare la pancetta con un filo d'olio finché non sarà croccante. Quindi scolatela e mettetela da parte.
Preparate la carne a cubi larghi un paio di dita, tamponatela con un canovaccio pulito e rosolatela nella casseruola su tutti i lati, quindi lasciatela riposare in un piatto coperta da un foglio di alluminio.
Fate soffriggere lentamente sedano, carota e cipolla con gli spicchi d'aglio e l'alloro, bagnando con poco brodo caldo. Aggiungetevi la pancetta e la carne messe da parte, rosolate aggiungendo un cucchiaio di farina setacciata, quindi passate in forno preriscaldato a 200° per 5 minuti. Bagnate con la bottiglia di vino rosso e circa 200ml di brodo di carne. Chiudete con il coperchio e fate cuocere a 120° per circa 3 ore.
Quando sarà pronto, spegnete e lasciate riposare in forno per un'altra ora.
Intanto rosolate in padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio i funghi ben puliti.
Prelevate la carne e tutti i suoi ingredienti e metteteli in una terrina da servizio, frullate il fondo di cottura e portatelo sul fuoco così che si restringa il necessario. Quindi irrorate la carne con il suo sugo e con i funghi.





mercoledì 20 agosto 2014

Plumcake gluten free, agrumi e zenzero

Agosto.
Una giornata al mare, un'escursione lungo i sentieri dell'entroterra, una gita in moto.
Una merenda tra amici, un tè freddo alla menta e una fetta di plumcake.


Ingredienti:
230gr di farina di riso
150gr di zucchero di canna
2 uova
una bustina di lievito
1 arancia non trattata
1 limone non trattato
zenzero fresco
1 cucchiaio d'olio
30gr di burro
sale




Preparazione:
sbattete le uova con lo zucchero, la scorza degli agrumi e lo zenzero grattugiato. Aggiungete man mano le polveri (farina e lievito setacciati) e il succo di limone e arancia. Impastate con il burro fuso e l'olio, aggiungendo in ultimo il sale. Versate l'impasto in una teglia da plumcake rivestita di carta forno e cuocete a 180° per 40'.





martedì 8 luglio 2014

Cestini di frolla al pistacchio, lemon curd e basilico

In tre morsi, la storia dei limoni di zia Fortunata.

Nell'aria tersa del mattino, tra le alte vette che spiccano vicine al mare, alberi dai frutti preziosi, così autentici e naturali.
Ora, qui, tenere tra le mani uno di quei bitorzoluti limoni può far viaggiare la mente abbastanza lontano da sentire i profumi di casa.


Ingredienti (per le tartellette):
200gr di farina 00
70gr di farina di pistacchi
1 uovo
80gr di burro
70gr di zucchero
un pizzico di sale

(per il lemon curd):
2 limoni (scorza e succo)
50gr di burro
2 uova
1 tuorlo
90gr di zucchero
un cucchiaino di fecola
un pizzico di sale
una foglia di basilico





Preparazione:
impastate le farine con il burro, velocemente. Aggiungete lo zucchero, le uova e il sale. Formate un panetto e mettete a riposare in frigorifero per un'ora.
Intanto grattate la scorza dei limoni e mettetela da parte assieme al succo. Sbattete le uova con il tuorlo. In un pentolino fate sciogliere a fiamma bassa il burro con lo zucchero, quindi aggiungetevi la fecola, le uova sbattute e il succo di limone, sempre senza smettere di mescolare. Continuate finché non diventerà una salsa lucida e densa, lasciandovi poi la foglia di basilico schiacciata in infusione.
Stendete la frolla, foderate degli stampi da tartellette e infornate a 180° per 10 minuti con una teglia a coprire e, poi, altri 5 minuti senza copertura.
Fate raffreddare, poi riempite le tartellette con una cucchiaiata di lemon curd, guarnendo con una fettina di limone e una fogliolina di basilico.


martedì 6 maggio 2014

Banana nut bread

Per una pausa pranzo in centro, dopo aver fatto due passi nelle principali vie pedonali ricche di bar e negozi, sedendosi su una panchina all'ombra, con una tazza di caffè shakerato d'asporto e un buon libro: banana nut bread, morbido e goloso, ma leggero.

Ingredienti:
3 banane mature
50gr di nocciole tostate
30gr di fave di cacao
20gr di burro
110gr di yogurt
150gr di farina ''00''
50gr di farina integrale
20gr di crusca d'avena
2 uova
110gr di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito
sale e cannella

acqua e zucchero a velo per decorare




Preparazione:
montate le uova con lo zucchero. A parte schiacciate le banane con il sale e la cannella. Aggiungete anche le nocciole (tenendone da parte una manciata per la decorazione) e le fave di cacao tritate, poi il burro e lo yogurt. Unite le farine al composto di uova, alternando con quello di banane. Mescolate finché l'impasto non sarà omogeneo, quindi infornate a 180° per 40 minuti.
Nel frattempo, mescolate 4 cucchiai di zucchero a velo con un cucchiaio di acqua, regolandovi poi a occhio nel caso ne serva ancora, fino ad ottenere un composto liquido ma denso, omogeneo e lucido. Distribuite la glassa sulla torta quando sarà fredda e completate con le nocciole tritate che avrete avanzato.





mercoledì 23 aprile 2014

Cus cus integrale, coda di rospo, uvetta e pinoli

Un mese intenso, di grandi novità, traguardi e partenze, soddisfazioni e nuovi obiettivi. Quando le emozioni sono così tante ci vuole un po' di tempo per realizzare tutto ciò che sta succedendo.

Il cus cus, quello autentico, gustoso e soddisfacente è questo, quello integrale, grossolano e saporito, oltre che ricco di fibre. Io ho provato quello dell' AltroMercato, davvero ottimo.

Ingredienti:
300gr di cus cus
300gr di coda di rospo
2 cucchiai di uva passa
2 cucchiai di pinoli
fumetto di pesce
aglio
olio evo
alloro
pepe
mix di spezie (tipo curry, africano o medio orientale)




Preparazione:
passate il cus cus sotto l'acqua corrente per un minuto, scolatelo e tostatelo in padella per alcuni minuti. Quando sarà asciugato e comincerà a tostarsi, aggiungete anche le spezie. Fate cuocere con il fumetto di pesce come se fosse un risotto, per circa 15 minuti. Aggiungete l'aglio in camicia e l'alloro.
Intanto tostate i pinoli e mettete in ammollo l'uva passa. Aggiungete i cubetti di pesce quando mancano pochi minuti al termine della cottura. Salate e pepate, facendo poi riposare un minuto prima di servire, con i pinoli e l'uvetta.